Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Di cosa si tratta

È il programma dedicato alla promozione degli interventi formativi previsti dalla Legge Regionale 11/2014 "Impresa Lombardia: per la libertà di impresa, il lavoro e la competitività", rivolto agli operatori ed ai responsabili SUAP.

Perché 100% SUAP in Lombardia?
L'attività del SUAP, centrale nel dialogo tra imprese e pubbliche amministrazioni, deve essere quanto più omogenea ed efficiente su tutto il territorio lombardo così da garantire un contesto chiaro e tempi certi a chi vuole fare impresa in Lombardia.
Per sostenere la crescita del nostro sistema produttivo e potenziare l'attrattività del contesto territoriale nel quale le imprese operano, Regione Lombardia, a partire dal 2016 ha messo in campo numerose iniziative coordinate e integrate per supportare i SUAP Lombardi. 
Con D.g.r. n. X/3591 del 14 maggio 2015 ha preso il via la I fase del programma di interventi che ha coinvolto 14 SUAP (I Capoluoghi e Città Metropolitana) al fine di supportare lo sviluppo del fascicolo informatico d’impresa, anche attraverso attività di affiancamento e supporto ai SUAP per l’alimentazione del fascicolo.
Successivamente, ha preso il via la II fase dell’iniziativa attraverso il programma “Action learning”. Tale percorso, svolto in collaborazione con il sistema camerale e gli Angeli Anti Burocrazia, ha coinvolto n. 153 SUAP per un totale di 231 comuni, raggiungendo il 50% delle imprese attive in Lombardia.  
Nel 2018 con la D.g.r. 11.06.2018 - n. 201 è stato promosso il programma di interventi denominato "100% SUAP in Lombardia. Per il miglioramento del livello di servizio del SUAP" volto a consolidare il ruolo dei SUAP attraverso una organizzazione ottimale del servizio, una chiara definizione dei processi amministrativi che consenta di individuare delle “best practices” comuni e la costruzione di un network consolidato tra gli operatori coinvolti.
Gli esiti del confronto con tutti gli stakeholder coinvolti, hanno progressivamente portato al convincimento della necessità di una forte regia regionale nella promozione di livelli più alti di capacità amministrativa dei Suap rispetto agli attuali, incardinati su parametri facilmente misurabili, ambiti ottimali di esercizio delle funzioni e, in ultimo, di contingenti organizzativi adeguati all’esercizio dei correlati compiti amministrativi.
Da qui è scaturita l’approvazione degli “Indirizzi regionali in materia di Sportelli Unici per le Attività' Produttive (suap)” - linee guida di attuazione dell’art. 7 della legge regionale 19 febbraio 2014, n. 11 “Impresa lombardia: per la libertà' di impresa, il lavoro e la competitività”

Inoltre, per favorire anche in termini concreti, il miglioramento dei livelli di servizio offerti alle imprese dai SUAP lombardi, secondo quanto previsto dalle linee guida regionali, con le D.g.r n. XI/1769 del 17/06/2019 e la D.g.r n. XI/2921 del 9 marzo 2020 sono stati approvati due interventi per la concessione di un contributo a fondo perduto, destinato a spese strettamente connesse al funzionamento dello sportello.

Gli attori coinvolti:
Le Camere di commercio Lombarde hanno un ruolo fondamentale di raccordo tra i livelli istituzionali "centrali" (Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia) e quelli locali (SUAP e sedi territoriali degli Enti Terzi). A livello operativo il supporto, precedentemente fornito degli Angeli Anti Burocrazia (ai sensi della d.g.r n. 2532 del 17.10.2014)  ad oggi erogato dal Team Impresa Lombardia (d.g.r. n. 2411 del 11.11.2019) mira a favorire l'interlocuzione fra gli operatori degli Sportelli Unici, la Camere di Commercio, gli Enti Terzi, le Direzioni Generali di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia. 

Gli obiettivi:

  • Acquisire le principali novità normative e regolamentari in vigore
  • Verificare la corretta messa in pratica delle conoscenze normative e procedurali
  • Favorire la crescita personale in relazione alla conoscenza del territorio e al servizio rivolto alle imprese
  • Sviluppare la capacità di utilizzare i contenuti acquisiti con la formazione nell'attività formativa quotidiana
  • Individuare strumenti innovativi che consentano di migliorare le performance del servizio
  • Sostenere e promuovere il processo di adeguamento degli Sportelli Unici delle Attività Produttive agli Indirizzi regionali per il miglioramento dei livelli di servizi offerti alle imprese

Per ulteriori approfondimenti visitare la sezione programma interventi

15/10/2020